Come si può cedere (o acquistare) un credito per riqualificazione edilizia in tutta sicurezza?
Con il blocco da parte di banche e poste dell’attività di acquisto dei crediti d’imposta per riqualificazione edilizie (110%, 90%, 65%, 50%)  si stanno intensificando le transazioni B2B e tra privati. Questo mercato apre però ad una serie di criticità, la prima delle quali riguarda la sicurezza della transazione.
Infatti, non tutte le cessioni vanno a buon fine, ma, allo stesso tempo, una volta ceduto un credito non è più possibile averlo indietro; quindi, se si opta per il pagamento solo in caso di buon esito della cessione, per il cedente c’è il rischio di cedere e poi, in caso di omesso pagamento, restare senza credito e senza corrispettivo.
Viceversa, optando per il pagamento anticipato, c’è il rischio per l’acquirente di pagare per un credito inesistente o non cedibile e di doversi poi adoperare per recupero di quanto già esborsato (sempre se è possibile).

Per ovviare a tutto ciò esiste una soluzione semplice e già molto utilizzata in altri ambiti, quali ad esempio le operazioni di compravendita di aziende e le forniture internazionali.
Si tratta del contratto di “Escrow Agreement”. Con il contratto di “Escrow Agreement” una società Fiduciaria assume il ruolo di garante all’interno di un rapporto contrattuale tra due o più soggetti in qualità di soggetto indipendente rispetto alle parti.

Come funziona l’Escrow Agreement per la cessione di un credito per riqualificazione edilizia?

Le parti, acquirente e venditore, stipulano un contratto Escrow Agreement presso una società fiduciaria la quale riceve la somma dall’acquirente, che la deposita su un conto correte speciale dedicato e la verserà al cedente solo nel caso in cui la cessione del credito sarà andata a buon fine; in caso contrario la somma verrà restituita all’acquirente.
In questo scenario il compratore è garantito che in caso di mancato buon esito dell’operazione gli verrà restituita la somma pagata; il venditore allo stesso tempo è garantito che verrà pagato in caso di conclusione dell’operazione perché la Fiduciaria attesta di avere a sue mani l’intera somma.

Le Parti del contratto Escrow Agreement sono essenzialmente tre:
• il depositante: colui il quale deposita a titolo di garanzia il/i bene/i oggetto del contratto
• il depositario (Escrow Agent, la Fiduciaria): colui il quale riceve dal depositante il bene oggetto del contratto
• il beneficiario: colui a garanzia del quale viene effettuato il deposito.

Perché serve una Società Fiduciaria per questi contratti Escrow Agreement?

Nel contratto di “Escrow Agreement” la società Fiduciaria assume il ruolo di Escrow Agent. Essa ha quindi una posizione di terziarietà ed indipendenza rispetto alle parti, le quali potranno revocare il mandato solo congiuntamente.
Inoltre, i beni affidati alla Società Fiduciaria, sebbene formalmente a questa intestati, al pari degli altri beni oggetto di mandato di intestazione fiduciaria, non entrano a far parte del patrimonio della Fiduciaria la quale non ne potrà disporre se non nel letterale rispetto delle istruzioni ricevute dalle parti del rapporto principale così come inserite nel contratto stesso.

Lumina Fiduciaria SPA affianca ad una pluriennale esperienza nella stipula di contratti di Escrow Agreement un team di professionisti esperti nella gestione dei crediti tributari ed opera su autorizzazione ottenuta dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) come stabilito dalla Legge 1966/39.
Per ulteriori informazioni siamo a disposizione sia per i privati che per le imprese che intendano vendere o acquistare crediti in sicurezza.